Omaggio agli Uccelli

Gli uccelli, creature magiche, investite dei pieni poteri sulle limitazioni della terra, e portatori della volontÓ degli Dei: la libertÓ dello spirito Ŕ da loro simbolizzata e convogliata, col loro volo indicano agli umani quale via seguire per essere in armonia col creato e con lo spirito.
Ci benedicono dal cielo con il loro volo magico, intrecciato di potere e di eternitÓ, col suono del loro canto, impostato su armoniche snoore perfette e purissime, assorbono e neuralizzano parte delle onde mentali letali che sono rilasciate dalle menti umane computerizzate da entitÓ aliene.

Se ci si sincronizza con loro si pu˛ accedere a stati conoscitivi di realtÓ parallele, rette dalle Leggi della consapevolezza dell'UnitÓ Cosmica.
Sono dotati di affetto perenne e totale, di fedeltÓ alle creature da loro amate, di senso del tempo che ha radici nell'eternitÓ del presente. Ricordano con precisione luoghi, persone, oggetti, anche attraversando continenti e stando al passo coi ritmi stagionali del Pianeta.

Nei luoghi da loro abitati si sperimenta un senso di pace che non Ŕ caratteristico degli umani; quando si sta nei boschi, o sotto il cielo dove loro volano, si vive questa sensazione di felicitÓ gioiosa; se si cerca di imitare il loro canto, si pu˛ entrare pi¨ facilmente in estasi.

Gli Sciamani ben conoscono il potere dei loro suoni e il linguaggio sacro originario Ŕ chiamato il Linguaggio degli Uccelli.
Chi per avventura e permesso divino abbia avuto il privilegio di esser amico degli uccelli o di possederne qualche esemplare, tenuto in libertÓ, sa di quale perfezione essi siano dotati.

La loro bellezza Ú perfetta, il loro canto Ú intonato ai pi¨ alti stati dell'esistenza, il loro volo Ŕ anelato e sognato dagli umani come meta spirituale. Lo Spirito li ha inviati quali messaggeri delle sfere "angeliche".

Gli Dei hanno ali e volano, il Serpente Piumato si riveste delle piume del Quetzal, uccello sacro.

Uccelli, Uccelli! Proteggetemi ed amatemi come io vi amo, anzi, fate che io vi ami come voi amate me!
Il vostro amore Ŕ molto pi¨ sublime di qualsivoglia purificato amore umano che, benchŔ perfetto, ha sempre colori umani; il Ba degli egizi non ha forse corpo di Falco ma testa umana?
Ed in quella testa, se non Ŕ perfettamente discesa ed ancorata nel Cuore, pu˛ passare di tutto.
Per questo nel momento del Giudizio bisogna ricorrere al peso del cuore umano contro una immortale e sonora piuma di struzzo. E' la piuma di Maat, la Giustizia cosmica e terrena, raffigurata in quella lievissima piuma.
Il fruscio delle loro ali, nel volo od in ogni altro loro atto, Ŕ capace di catturare l'attenzione e di fare fare "voli" emozionali e percettivi.
Quando gonfiano le loro piume, gli uccelli ci comunicano il loro sentire.

Uccelli, fate che io vi ami e comprenda come voi amate e comprendete me!