AthonVeggi

Uscire dalla trappola

athon September 12, 2012 Esoterismo No Comments

USCIRE DALLA TRAPPOLA

 

Consoliamoci , poiché   nonostante Neftys regni sovrana nella nostra Era,  è vero  altresì  che grazie a lei possiamo

sciogliere i nostri lacci e catturare i nemici.

 

 

L’INFORMAZIONE DISTORTA

“Sarà vero oppure no?” è ciò che diciamo ogni giorno sentendo le  notizie che  ci propinano. Perché sono date solo le informazioni  nefaste, che distruggono sì un assetto  negativo, ma che comunque mantengono uno status-quo? E perché sono taciute  le informazioni che potrebbero veramente aiutare ad uscire dalla trappola?

 

Abbiamo visto  come Neftys sia  connessa  con sostituzione, inganno, occultamento della verità, seduzione .

Neftys è onnipervasiva; sostituire  una cosa sbagliata con una giusta, mantenendo il contesto originale, questo è occultamento e distorsione .

Come  è stato fatto con il nostro  calendario volgare, dove son state sostituite alle festività pagane –basate su principi naturali, quali equinozi, solstizi, cicli lunari e stellari- con un calendario fittizio, sfalsato  e non coincidente con  gli eventi cosmici.  In questo modo è stato sconvolto il ritmo di collegamento tra gli umani e i cicli naturali  e stellari- per  scollegare, scollare ,sganciare l’umanità dal vero afflato cosmico, pur mantenendo  un vago aggancio con esso: per esempio il Natale non coincide con il solstizio invernale, ma è sfalsato di  quattro giorni.

Nel calendario, inoltre, al posto dei nomi di ninfe  o altre divinità della natura sono stati posti santi cristiani con le qualità e caratteristiche dei primi.

 

Uomini, demoni e poi dèi: connessione coi   Greci

“Ritengo sia più esatta,allora, l’opinione di quanti identificano le vicende narrate su Tifone, Osiride e Iside,  non già con le peripezie di dèi o uomini,  bensì di grandi demoni….i grandi teologi sostengono  che i demoni possiedono una forza superiore  a quella umana, e che ci sorpassano decisamente per la potenza della loro natura: ma l’elemento divino che è in loro non si presenta mai puro e omogeneo, bensì determinato  sia dalle caratteristiche intrinseche dello spirito,sia dalle attitudini sensoriali del corpo,e come tale  passibile di  percezioni piacevoli o dolorose. Gli elementi di disordine connessi con tale ibridismo  intervengono a limitare con intensità diversa le  facoltà dei singoli demoni .Esistono infatti anche tra loro , come tra gli uomini,profonde differenze di qualità.

Le storie dei Giganti e dei Titani che  si cantano in Grecia,per esempio,e certe empietà compiute da Crono…non sono certo diversi  da quei racconti  su Osiride,Tifone (Set) e altri ancora, che a tutti  è concesso conoscere liberamente….” Dice Plutarco in “Iside e Osiride”.

Gli eroi egizi sono  assimilati a divinità del pantheon Greco. Da umani diventano   demoni nefasti, indi demoni buoni, poscia Dèi. E il passo da questi agli dèi planetari è breve.. ognuno  di loro è ibridato e catapultato nel nostro immaginario collettivo,  inserito nel nostro oroscopo personale . I ruoli sono così fissati nel mondo dell’Ombra

 

La compagine di questi eroi, umani ma potenti, vien fatta coincidere con le stelle-o principi cosmici-

per deificarli e comporre  , quasi  a tavolino, una religione  nella quale la morte e la corruzione   hanno  il primo piano.

Son spariti i Grandi Dei   della creazione e della vita, vi è la discesa tra i vizi e le virtù umane.Se si vuol cambiare l’ordine sociale, si cambino gli Dèi!

 

 

La cacciata della compagine.

Essi sono  Osiride,  Set,  Horus figlio di Iside ( da non confondersi col Falco Solare Horus figlio di Hathor , divinità stellare e cosmica, di cui il figlio di Iside porta il nome)  Iside e Neftys.   E furono resi divini  da Geb, Dio del Pianeta  Terra.

 

O Terra, senti ciò che ha detto Geb,

quando lui spiritualizzò Osiride come un Dio:

I Guardiani di Pè lo installano,

i Guardiani di Nekhen lo nobilitano  come Sokar

che presiede  su Pdw-sh,come Horus,Ha  ed Hemen (P.T. 483)

 

Essi facevano parte di un Gruppo Iniziatico  antico, certamente Regnanti Atlantidei   considerati figli degli Dei,  ma erano  anche considerati nefasti  e da tenere alla larga, come si afferma nel testo delle Piramidi 534:

 

…Indietreggia, fuggi, tu che onori  Horus e proteggi Set!

indietreggia, fuggi, tu che  onori Osiride e proteggi Kherty!

Indietreggia, fuggi, tu che onori iside e proteggi Neftys!

Fuggi, o capo  che onori  Mekhenty-irty e proteggi Thoth!….

Non fare che Osiride venga con  questa sua malvagia venuta,

non aprirgli le braccia.

Allontanati, corri a Nedit,! A Nord, corri ad Atcha!

Non fare che Horus venga con questa sua malvagia venuta,

non aprirgli le braccia,

digli questo suo nome di “accecato da un porco”.

Corri ad Anpet, !a nord, corri a Nether!

Non fare che venga Set con questa sua malvagia venuta,

non aprirgli le braccia!

Digli questo suo nome di “Seshaa”

Corri alle montagne Nere, a Nord,corri a Henet!

……….

Se viene Iside con questa sua malvagia venuta,

non aprirle le braccia.

Dille questo suo nome di “Ampia di putrefazione”.

Allontanati, corri alle Case di Manu,

corri a Nord, a Hegebet, al luogo dove sei stata colpita!

Se viene Neftys con questa sua malvagia venuta,

dille questo suo nome di “sostituta senza matrice”

corri alle dimore di Serquet,

al luogo dove sei stata colpita nelle tue parti posteriori!

 

Certamente predatori,  data la consorteria di Osiride con  i signori della morte e con Kerty, colui che si nutre dei cuori umani,  cioè vampiro e predatore-come è affermato in più parti nei Testi delle Piramidi-

Si sapeva già che erano le mani lunghe dei predatori, eppure fu costruita ad arte  un’intera religione  su di loro, religione che ancora  persiste.

Siamo in una Era dove è stato dato onore e gloria solo ai grandi signori della guerra- alias signori di morte e  distruzione . come Alessandro il Macedone, Napoleone, Cesare ecc-

La trappola  del mondo dell’Ombra : il persistere  dei ruoli assegnati.

 

Certamente  di stampo maschilista  oltreché   votata al  principio della morte, la compagine Osiriana convoglia e perpetua  una serie di ruoli e comportamenti  che sono  ancora dei capisaldi della nostra società occidentale.

Osiride, associato  dai greci ad Ade -  è l’equivalente del pianeta Plutone-

tutti i vizi  esistenziali di Osiride sono stati presi  e trasformati in pseudo virtù- è il marito infedele, però con gran carisma  e potere sociale- è il capo.

Egli attrae col potere di amore e morte- Plutone nel nostro oroscopo è un punto importante di  magnetismo personale e potere di attrazione, nonché di smodato desiderio di potere: è  lunare, governando il ka e l’eros con esso connesso.

Sposo della fedelissima Iside,  forma con essa una coppia tantrica legata alla vita, finchè  Osiride non si mescola col potere di putrefazione e decadimento  personificato da Neftys-  Viene

tradito da se stesso per il  sua vanità. Non ha tenuto in conto che

le coppie energetiche  non possono essere  mescolate; nel matrimonio sacro vigono legami profondi:non si transige- la via iniziatica è imparziale: chi sbaglia, paga.

 

Iside  è moglie tradita ma fedelissima, succube del maschio: la famiglia ed i figli sono tutto per lei. In più è vedova, e tutti gli attaccamenti, cure e attenzioni sono riversate sul figlio maschio. Il suo ruolo principale è essere madre.

È anche  “maga” ed accademica, e sta composta entro le buone regole sociali.  Hera e Demetra  sono state a lei associate dai Greci

Governa   energeticamente il segno zodiacale del Cancro.

 

Neftys ,tutto sommato è la donna libera :lei fa quello che le pare.Vuole la conquista, adesca  con l’eros e gira le carte in tavola. È la donna in carriera, che usa qualsiasi mezzo pur di raggiungere i suoi fini.Corrisponde al pianeta Venere ed a Nettuno.

 

Set è  guerrafondaio, marziale, spaccone. donnaiolo, potremmo quasi dire capobanda  di opposizione.

È  una mescolanza di Marte e Urano

 

Horus figlio di Iside, il figlioletto viziato.Si fa tutto per lui: è l’ego solare, che colora di se ogni segno zodiacale.”IO sono fatto così!”

Lui vuole ,la madre lo asseconda e il padre è sempre assente(Osiride sta nel regno dei Morti) ma gli garantisce  posizione, raccomandazioni ed il suo status sociale. E’ l’Erede.(continua)

 

 

 

Like this Article? Share it!

Comments are closed.